Blogger relations

Blogger relations e comunicazione aziendale

Che cosa significa fare blogger relations per un’azienda? Intrecciare buoni rapporti con i blogger è una priorità in una strategia di comunicazione web.

Da quando gli uffici stampa hanno abbracciato le reti sociali per diventare digital  pr, pubbliche relazioni digitali, i blog sono diventati determinanti. Ad alcuni responsabili aziendali di comunicazione pare che ottenere visibilità sui blog sia più strategico che vedere articoli sul proprio brand pubblicati sui giornali. È davvero così e, in ultima istanza, come si lavora nelle blogger relations?

Blogger relations: perché

L’ufficio stampa tradizionale è nato come intermediario tra il mondo dell’informazione – carta stampata, radio e televisioni – e imprese e istituzioni. Le pubbliche relazioni digitali hanno allargato il raggio d’azione: oggi, i media a cui rivolgersi comprendono un’area eterogenea, che va dal portale on line all’influencer.
Il lavoro di blogger relations si riferisce al rapporto con i blogger: non per tutte le imprese è determinante, ma ci sono segmenti in cui i blog sono molto frequentati, come gastronomia, viaggi, cosmesi e bellezza. In alcune aree di mercato, per un marchio essere presenti su un blog è un vantaggio: aiuta a farsi conoscere da fasce profilate di utenti, aumenta gli accessi al sito aziendale, può influire sulle vendite.

Come comunicare con i blogger?

Sei il responsabile dell’ufficio stampa interno di un’azienda che ha una solida esperienza di comunicazione. Il tuo direttore inizia il 2019 con un obiettivo: non fare solo ufficio stampa, ma anche blogger relations. La strada ti sembra semplice: apri un documento Excel, fai un database dei blog di maggiore interesse per il tuo settore e mandi il comunicato stampa.
Usi, insomma, lo stesso metodo che adotti da anni per parlare con i giornalisti. Davvero faresti così?

Chi sono i blogger

Ti dico la verità. Ho fatto così anch’io, all’inizio. I risultati mi hanno dimostrato che fare blogger relations è qualcosa di diverso, nella strategia e nella tattica.

Prima di mandare il comunicato, ti sei chiesto come sono nati i blog? Sai chi sono i blogger oggi, conosci la loro storia, il loro modello di business?

Dal momento che, oggi, il mondo del web è molto variegato, conosci, ad uno ad uno, le esperienze pregresse delle persone che hai inserito in database?
Rispondere a una sola di queste domande ti aiuta a capire perché mandare il comunicato stampa a un blogger è un lavoro quasi del tutto inutile. Il blogger non è un giornalista alla ricerca di notizie, storie, fatti nuovi.
Nella maggior parte dei casi, il blogger è un narratore. Il giornalista lavora per conto di una testata; il blogger “puro” guadagna proprio grazie alla sua presenza su Internet.

Blogger, giornalisti e influencer

Un post di Minimarketing spiega in modo molto divertente perché blogger e giornalisti hanno storie e obiettivi differenti. Il giornalista, per formazione, è una professionista che legge la realtà e la racconta. Il blogger vuole soprattutto parlare di sé. La sua ricerca di contenuti ha tre obiettivi: un’ispirazione personale, avere più visite al sito, pubblicare contenuti sponsorizzati. Se vuoi fare blogger relations devi incontrare i tuoi interlocutori sul loro terreno: non applicare formule che vengono da altri ambiti. Oggi molti blogger sono anche giornalisti; ci sono, però, blogger che hanno un background del tutto estraneo al mondo dell’informazione.

Post sponsorizzati: sì ma non solo

Nella maggior parte dei casi, il modo migliore per ottenere visibilità su un blog è pagare un contenuto sponsorizzato. Un consiglio: scegli con cura il blogger con cui collaborare. Come responsabile della comunicazione aziendale, fai attenzione, quando compili la tua lista di blogger, a non farti influenzare troppo dalle cosiddette vanity metrics e a valutare l’attività dei blog con criteri opportuni.
Come un publiredazionale sulla carta stampata, il post sponsorizzato è un contenuto che parla dell’azienda, ma in modo coerente con la linea editoriale del blog. Il metodo funziona: se il blogger condivide i tuoi valori, scriverà un testo sincero e convincente.

Visite in azienda e blog tour

Visite in azienda e viaggi organizzati sono un’ottima occasione per stringere relazioni con i blogger. Conoscerli da vicino è molto importante perché tra di loro ci sono professionisti con storie, obiettivi, modelli di business molto differenti tra di loro. Più di ogni altra occasione, per fare blogger relations come addetto stampa devi affinare le tue doti di relazione e comprendere le persone. Studia il blog tour come un’occasione per mettere in evidenza i valori più importanti della tua azienda.
Ricorda, però, di chiarire subito, con i partecipanti, le condizioni del viaggio:

  • l’azienda paga spese di viaggio e soggiorno, come nei tradizionali viaggi stampa, ma non dà altri compensi?
  • l’azienda retribuisce il blogger?
  • l’azienda chiede che vengano pubblicati post e fotografie del viaggio o lascia il professionista libero di scegliere?

Dunque, hai già provato a organizzare blog tour per l’azienda? Pensi che fare blogger relations sia un vantaggio reale?