Come scrivere un comunicato stampa

Come scrivere un comunicato stampa

Scrivere un comunicato stampa è uno dei primi compiti di un progetto di comunicazione. Scrivere un buon comunicato stampa è, peraltro, meno facile di quanto sembri.

La prima regola è pensare al destinatario.

Gli interlocutori degli uffici stampa sono i giornalisti: professionisti che lavorano, di necessità, con tempi strettissimi e non sempre in condizioni agevoli. Non parlo soltanto di chi lavora nei quotidiani e non solo chi lavora nella cronaca: oggi, in tutti i media, si ritrovano scadenze ravvicinate e redazioni ridotte al minimo.

Un buon comunicato stampa facilita il lavoro di chi lo legge.

Un testo poco intelligibile, oltre a complicare la vita del giornalista, è quasi certamente destinato al  cestino.
Scrivere un comunicato stampa, d’altronde, non è lavoro per romanzieri: un buon testo sarà piacevole da leggere e sarà al tempo stesso efficace.

Il comunicato stampa darà, prima di tutto, la notizia, in sintesi.

Chi legge deve avere, sin dall’inizio, modo di comprendere con rapidità che cosa è successo e che cosa l’ufficio stampa vuole segnalare.

In seconda battuta, il testo aggiungerà i dettagli che renderanno la notizia completa.

Infine, per scrivere un comunicato stampa esaustivo sarà utile prevedere contenuti ulteriori che possano incuriosire il giornalista e aiutarlo a capire da quale prospettiva la notizia segnalata è importante.

Queste informazioni possono essere di varia natura: dichiarazioni dei vertici aziendali, commenti, dati di mercato, commenti di partner o di cienti, case histories. Di caso in caso si potrà decidere come dilungarsi – ed è sempre bene non esagerare -.

L’importante è che il comunicato figuri adatto a due modalità di fruizione:

  • Una lettura veloce, per il giornalista che vorrà pubblicare una notizia breve
  • Una lettura analitica, per il giornalista che vorrà approfondire l’argomento e che, dal comunicato, trarrà spunto per un servizio o per un’intervista.

Scrivere un buon comunicato stampa non è impossibile. Richiede, però, alcune competenze definite e una certa attitudine.
Un testo chiaro e completo non basta a raggiungere i risultati di visibilità desiderati; è, però, il punto di partenza necessario.