Fare business da Mumpreneur

Fare business da Mumpreneur

Come fare business da Mumpreneur? Non spaventarti, questo non è il solito post che ti consiglia come vendere di più su Internet, come guadagnare con un blog oppure come fare successo in tempi brevi. Sono una consulente di comunicazione e tutto quello che posso darti è un metodo, per una strategia corretta e pragmatica.

Nel post Mumpreneur: se il business non funziona ho scritto di casi reali che mi è capitato di incontrare, on line e offline. Molte attività in proprio non decollano o non procedono secondo le aspettative di chi le ha create.

La buona notizia è questa: i business di successo ci sono, i progetti che funzionano sono più numerosi di quello che sembra.

Come fare business da Mumpreneur?
Quando l’idea di impresa si rivela produttiva?

Non ho una risposta valida per tutti. Ho visto, però, degli elementi che sono comuni a tutte le attività di liberi e libere professioniste che danno buoni risultati.

Un business che funziona ha un sito web fatto bene.

Preciso che cosa intendo dire. Sottolineo, il mio è un parere personale e si basa sulla mia esperienza:

  • Un sito Internet ben fatto è un sito responsive, chiaro e leggibile su tutti i dispositivi: pc da scrivania, tablet, telefono cellulare.
  • Un sito ben fatto è strutturato in modo chiaro, ha una grafica che richiama l’attenzione e che non disturba.
  • I testi sono scritti in italiano, in buon italiano. Sono testi dotati di virgole, maiuscole al punto giusto, sintassi corretta. ( Lo so, sono old-style. )
  • I testi sono Seo-oriented.
  • La pagina contatti è intellegibile, i recapiti ci sono tutti, senza reticenze.
  • Il blog include contenuti che si fanno ricordare perché sono utili, o piacevoli da leggere e sempre di valore.
  • Il target, cioè i destinatari dei servizi proposti, è ben definito.

In un business on line che dà i suoi frutti:

le risposte a mail di clienti o potenziali clienti sono tempestive.

Se la risposta effettiva alla domanda posta richiede più tempo, la Mumpreneur scrive un primo messaggio di saluto, specificando che risponderà in modo esaustivo in una seconda mail. In una parola,

Il contatto con il cliente è costante.

La Mumpreneur è presente sui social media che ha scelto per far conoscere il suo business: non in modo ossessivo, ma presente.

La lista potrebbe continuare ed è una sicura occasione per fare un lucido esame, per noi Mumpreneur.

Cara amica, collega, libera professionista: prima di rinunciare alla tua idea di business, torna ad analizzarla con un terzo occhio e pensa a che cosa si può migliorare.