idee per articoli blog

Idee per articoli blog: leggere di più

Come trovare idee per articoli blog in modo creativo? Lo so, non è  facile, neppure per i blogger di professione.  Ti sarai posto anche tu la domanda cosa scrivo sul mio blog, senza una risposta efficace. Ti capita quando prepari il piano editoriale per il blog personale, oppure quando pianifichi i contenuti del blog aziendale per un cliente.
Un’attenta ricerca di parole chiave e intenti di ricerca, un dialogo stretto con il cliente, un ascolto della base di utenti e una buona strategia di comunicazione dovrebbero risolvere alla radice il problema. Eppure, ancora qualcosa non va. Come cercherò di spiegarti, una soluzione efficace sul medio periodo non è tanto scrivere, ma leggere, leggere molto di più.

Idee per articoli blog: un metodo

Se, come me, consulti spesso blog di esperti come Riccardo Esposito e Francesco Ambrosino, sai che l’atto di scrivere un post è solo l’ultima fase del lavoro di blogging. Prima di avere lo schermo bianco davanti, la tua attenzione è convogliata su altro. Definire il piano editoriale – una pianificazione dei post in base alla tua strategia di blogging – è il cuore di questo lavoro preliminare.
Alcuni esperti non sono d’accordo: per Mafe de Baggis, ad esempio, una programmazione troppo dettagliata dei contenuti non è il solo metodo efficace per scrivere sul web. Dal punto di vista operativo, però, ogni blogger ha un piano di contenuti strutturato, in modo più o meno dinamico, sulla base di alcuni cardini:

  • i lettori, quello che cercano e che amano leggere
  • gli obiettivi del sito, come monetizzazione, ricerca clienti, personal branding.

Se strategia e piano editoriale sono ben definiti, il dubbio su come trovare idee per articoli blog non dovrebbe esistere: il tuo lavoro di ascolto dalla rete dovrebbe averti già suggerito tutto. Che cosa succede, allora?

Nello stesso circuito. Confirmation Bias?

Gli esperti chiamano confirmation bias la tendenza a selezionare, nella lettura della realtà, solo ciò che conferma la nostre credenze preesistenti. Se lavori nel blogging o nel copywrting da tempo, se hai ritmi di lavoro stressanti e scadenze ravvicinate, può capitarti di pensare solo al lavoro, leggere solo fonti relative agli argomenti di cui devi scrivere, un po’ come se fossi in circuito chiuso.

L’abitudine a lavorare e a scrivere in un ambito determinato ci aiuta ad approfondire ogni giorno di più e ad accrescere le nostre competenze, ma ha un rischio.

La nostra tendenza a specializzarci ci fa dimenticare aspetti importanti:

  1. il nostro punto di vista è solo il nostro, là fuori c’è dell’altro
  2. i nostri lettori non sono tutti i lettori, ma una fascia che ci siamo ritagliati con cura.

Che accade, per esempio, se abbiamo sbagliato target? Se la strategia editoriale è influenzata da una falsa partenza, dobbiamo essere in grado di cambiare direzione.
Come si esce da un circuito chiuso?

Essere creativi, leggere di più

Anche nel caso la strategia sia giusta, una buona soluzione per arricchire il nostro lavoro non è continuare a scrivere, ma leggere. Leggere, leggere di più, leggere qualcosa di diverso.
Quando mi trovo in difficoltà per trovare nuove idee per articoli blog, spesso, vado su Twitter. Oppure mollo tutto e vado in edicola, in biblioteca, in libreria. Leggo giornali, agenzie di stampa, siti di informazione e di cultura o anche di interessi leisure.

Si potrebbe dire che cerco distrazioni ed è vero; l’obiettivo, però, è anche quello di tenermi aggiornata, su un ampio panorama di temi trasversali.

Spesso succede che un articolo che parla di tutt’altro mi suggerisce idee per articoli blog originali.

A volte queste incursioni in altri aree di informazioni mi aiutano nel non cristallizzare stile e tono di voce. Certo, spesso ho letto articoli per puro piacere personale.  Tutto diventa parte del mosaico, in cui, spero, c’è ancora spazio per nuove idee.

Leggere, leggere tanto prima di scrivere

A chi scrive per professione capita di concentrarsi su due aspetti principali del lavoro: la raccolta di informazioni pertinenti e la stesura del contenuto.
Se hai aperto un blog da poco, se sei apprendista giornalista o copywriter, forse hai un’altra tendenza: ti preoccupi molto di sapere scrivere. Le tecniche di scrittura, che sul web richiedono competenze specifiche, tendono a farti dimenticare una fase preziosa.

Prima di scrivere, bisogna leggere.

Il numero dei testi che leggi sarà più alto di quelli che scrivi: solo così avrai davvero un patrimonio di creatività a cui attingere.

Quello che leggi sarà coerente con i tuoi interessi professionali, ma non solo. Allarga i tuoi orizzonti e impara da tutti.
Buona lettura.