pubblicità e comunicazione sul territorio

Pubblicità e comunicazione sul territorio

Spesso ti sarai chiesto se e come fare pubblicità e comunicazione sul territorio. Se sei libero professionista e hai una piccola attività imprenditoriale, tra i tuoi obiettivi  potrebbe esserci  la comunicazione e promozione locale. Nel blog precedente, mi ero chiesta se e quando è utile spendere in pubblicità: uno dei temi emersi dalla riflessione era proprio l’ipotesi di aumentare la visibilità su aree di mercato specifiche, per tramite di azioni mirate.

Pubblicità e comunicazione sul territorio: quando serve e quando è efficace?

Fare investimenti pubblicitari in ambito locale serve a chi lavora in ambito locale. Se la tua attività punta molto a clienti che vivono in zona – per esempio, sei una Mumpreneur e vuoi mettere in piedi un asilo nido privato – farsi conoscere, per te è una priorità.

Oggi gli strumenti possibili per fare pubblicità e comunicazione sul territorio sono molti. Ne elenchiamo alcuni, senza la pretesa di esaurirli:

  • Volantini
  • Manifesti e poster
  • Locandine da appendere nei negozi
  • Biglietti da visita e brochure da lasciare in contesti strategici
  • Comunicazione tramite social media e siti locali
  • Comunicati stampa rivolti a giornali locali
  • Pubblicità e publiredazionali su giornali locali.

Ciascuna di queste attività di promozione ha le sue caratteristiche precise. Forse quella che conosci di più è il volantino: quanti ne hai visti, nella tua casella di posta?

A proposito di volantini, ho un episodio da raccontarti. L’anno scorso nel mio comune giravano frotte di locandini e di manifesti pubblicitari in merito a una nuova attività di ristorazione. Ne vedevo davvero molti, perché il nuovo bar-ristorante era a un isolato da casa mia. Ho visto volantini per tutto l’anno ma l’attività, sfortunatamente, non ha avuto successo e il ristorante ha chiuso pochi mesi dopo.  Si trattava di una piccola impresa che doveva farsi conoscere a livello locale: aveva ben speso un pubblicità, ma forse aveva trascurato altri aspetti di marketing e non aveva considerato altre strategie, più mirate, di comunicazione.

I volantini sono efficaci?

Ti dico la verità, non ci sono risposte univoche, valide per tutti i mercati. Personalmente, a un investimento massivo in foglietti volanti, che si perdono spesso in borsa, io preferisco altri strumenti: una brochure graficamente studiata e una metodologia più ponderata sui luoghi di diffusione.

Prima, però, di scegliere lo strumento più adatto al tuo budget e alle tue esigenze, la riflessione da cui partire è un’altra:

  • Il servizio che proponi è di pubblica utilità (come un asilo nido o un baby-parking)?
  • Il servizio che proponi ha una natura squisitamente commerciale (un bar, una rivendita di oggetti di artigianato)?
  • Il servizio che proponi è unico sul mercato, è un’idea che ha pochissimi precedenti?
  • Il servizio che proponi non è unico ma è tra i pochi che si trovano in zona?

Per avere le idee chiare su come aumentare la visibilità dell’azienda, una conversazione con un consulente potrebbe esserti di aiuto.

Da addetta stampa, ad esempio, io potrei dirti se per il tuo servizio si può intraprendere un progetto di comunicazione rivolto ai giornali con buone possibilità di successo; posso dirti se dalla tua attività si può ricavare un comunicato stampa con una notizia interessante per i giornali. In questo caso, anche solo il lavoro di ufficio stampa potrebbe farti conoscere sul territorio.

In altri casi, invece, la tua attività avrà bisogno di essere sostenuta da  una pianificazione pubblicitaria.

A proposito, hai mai pensato a Internet e al social media come media per raggiungere una visibiità locale? Hai mai chiesto una consulenza a un esperto di social media marketing? La risposta potrebbe sorprenderti.

Quale che sia la tua scelta per fare pubblicità e comunicazione sul territorio, il mio consiglio è breve: muoviti con prudenza, analizza più di un’alternativa e non fare tutto da sola. Le scelte fai da te, a volte, sono più dispendiose di quanto sembra.