+39 340 078 7800 | info@claudiasilivestro.it

Comunicato stampa urgente: la tendenza

“Comunicato stampa urgente” è una formula che si incontra spesso nei messaggi destinati ai giornalisti. Nel mese di marzo 2020, in piena emergenza sanitaria e in lockdown, enti, istituzioni e aziende trasmettevano ai loro addetti stampa la necessità di mandare il comunicato con urgenza.
Ai giornali le notizie dovevano arrivare nel più breve tempo possibile.
La tendenza a contrarre i tempi dei progetti di comunicazione viene da lontano, ma l’emergenza della pandemia ne ha accelerato il processo. Il comunicato stampa urgente, presso alcune agenzie, è tuttora all’ordine del giorno.
Se ci sono ambiti in cui la rapidità delle note alla stampa è essenziale, come la cronaca, la politica e le questioni di salute pubblica, in altre aree la denominazione di urgente è più ambigua.

Comunicato stampa urgente: che cos’è e come si usa

Il comunicato stampa urgente veicola una notizia che, per le sue caratteristiche, chiede di essere letta e pubblicata prima delle altre. Se nella casella di posta del giornalista, però, si trovano solo messaggi definiti urgenti, è chiaro che sarà il destinatario a scegliere una sua scala di priorità.
Nello stato di tensione collettiva che abbiamo attraversato tutti, nei mesi scorsi, ogni informazione ci sembrava importante, ogni notizia decisiva. Ma era davvero così?

In fin dei conti,

che cosa rende efficace un comunicato stampa, che vuoi vedere pubblicato in tempi brevissimi?

Primo passo: chiedi a un’agenzia specializzata

Se hai bisogno di dare visibilità rapida a una tua notizia, il modo più sicuro è lavorare con un’agenzia fidelizzata. Ti conosce da anni e opera nel tuo settore da molto tempo: i suoi addetti stampa hanno contatti consolidati con i giornalisti. La probabilità che un comunicato stampa urgente venga pubblicato è molto alta.
Se devi ancora scegliere l’agenzia o stai per nominare un addetto stampa, un buon consiglio è verificare che abbia esperienza nel tuo mercato di riferimento, compresi i giornali e i media che più sono interessanti per te.

Secondo passo: accetta i consigli

La modulazione di un comunicato stampa urgente e il suo invio devono comunque rispettare i tempi redazionali. Agenzie di stampa e quotidiani, radio e tv, periodici di diversa frequenza come settimanali o mensili hanno scadenze differenti. Le tecniche di stampa digitali hanno accelerato molto i tempi tipografici ma, ad ogni modo, la tua notizia deve arrivare sul desk del giornalista in tempo.
Studia strategie di automazione degli invii ma, soprattutto, lavora sul processo decisionale – approva il comunicato stampa in tempi brevi! –.
Per evitare di perdere scadenze importanti, il consiglio del tuo addetto stampa sarà decisivo.

Scegli la notizia

A proposito: il comunicato che vuoi veicolare in tempi brevi è davvero urgente? C’è una notizia che fa saltare sulla sedia il giornalista, che giustifichi un eventuale cambio di programma nella stesura degli articoli?
Ricorda che abusare della formula comunicato stampa urgente, solo per richiamare l’attenzione del giornalista, è  controproducente. Se nel messaggio di posta elettronica prometti una notizia da scoop e, nel comunicato, hai inserito, invece, un contenuto molto debole, il rischio è l’effetto boomerang.
Se perdi credibilità nei confronti del giornalista, anche i comunicati stampa successivi saranno cestinati.

Scrivi un testo completo

Un comunicato di stampa urgente è un testo concepito per essere utilizzato subito. Il giornalista potrà chiamare l’addetto stampa per una verifica o un’intervista, ma potrebbe anche non avere il tempo di farlo. Il testo, dunque, deve essere completo: preciso, verificato, senza lacune.
La regola d’oro dei comunicati stampa vale ancora di più in casi di emergenza:

prepara una press release esaustiva, con testo, fotografie, didascalie, credits.

Spiega in breve il contenuto del materiale nel corpo del messaggio, lascia un recapito telefonico pronto a rispondere in tempo reale.

Un consiglio: non mandare solo comunicati stampa urgenti.

Non farti prendere dal desiderio, narcisistico, di vedere pubblicati tutti i tuoi comunicati sempre e subito: seleziona tempi e modalità di invio in relazione al contesto e alle tue necessità.