+39 340 078 7800 | info@claudiasilivestro.it

Correzione bozze: come rivedere un testo lungo

Correzione bozze e revisione dei testi lunghi possono sembrare attività di routine, solo un poco più impegnative della revisione dei contenuti brevi. In realtà, correggere uno scritto molto lungo, per esempio un pillar article, un servizio giornalistico di più cartelle, ma anche un capitolo di una tesina, un dossier aziendale, un report o un libro, ha caratteristiche peculiari.

Il web ci ha abituato a una fruizione veloce dei contenuti e chi scrive post per il blog o notizie per il sito quasi non si ricorda più come scrivere un testo più lungo di 500-1000 parole. Può darsi, quindi, che anche da copywriter esperto tu abbia dimenticato come rileggere e correggere un testo di molte pagine.

Correzione bozze ed editing

Fare la correzione bozze di un testo è cosa differente dal lavorare sull’editing, che è una prassi specifica per i libri che devono andare in stampa e richiede interventi di scrittura più ampi. La correzione bozze di cui ti parlo, invece, riguarda una rilettura di quanto scritto per andare a caccia di errori e per rendere più leggibile il testo, senza cambiamenti sul contenuto.

Come per qualsiasi revisione, si cercano soprattutto:

  • refusi ed errori di battitura
  • errori di punteggiatura
  • spazi e formattazione scorretti
  • uso corretto di virgolette, accenti, ecc
  • maiuscole e minuscole
  • errori ortografici
  • inesattezze grammaticali, concordanze, tempi dei verbi
  • sintassi e scorrevolezza del periodo.

Correzione bozze di testi per il web

La correzione di contenuti scritti per il web in ottica Seo-oriented, per quanto in modo non ossessivo, presterà attenzione anche a quei parametri che rendono il testo più intellegibile ai lettori e ai motori di ricerca.

Si guarderà anche a:

  • parole chiave principali e correlate
  • una struttura frasale leggera, periodi non troppo lunghi rapidi da leggere anche dallo smartphone
    uso equilibrato di neretti, corsivi, stampati maiuscoli
  • formattazione per il web, suddivisione in paragrafi.

Per quanto siano attività facili e già note al copywriting abituato a scrivere per Internet, ti suggerisco di non sottovalutarli. Nei testi lunghi, anche il blogger più consumato può dimenticare alcuni passaggi.

Revisione report, cataloghi prodotto e testi aziendali

Dai cataloghi commerciali con le schede prodotto ai rapporti interni, sino ai testi pensati per la comunicazione promozionale, come annuari e libri speciali, sono molti i documenti aziendali dai contenuti corposi, che vanno riletti e revisionati. Chi scrive per professione sa bene che, più si scrive, più è alta la probabilità di refusi e nei testi redatti da più persone si corre un rischio maggiore.

Alcuni osservatori noteranno la differenza di stile e di tono di voce se, ad esempio, i testi dell’annuario sono stesi da più autori e se sono stati rivisti da altri soggetti ancora, dal direttore generale al responsabile tecnico. Non si tratta, però, solo di sfumature linguistiche perché in un testo lungo si annidano sempre imperfezioni.

Un errore molto frequente è l’eccesso di tecnicismo e termini gergali, che alla lunga appesantiscono anche uno scritto business to business, mentre da evitare sono anche l’abuso di anglicismi e termini stranieri, di sigle e di maiuscole.

Revisione testi lunghi

Se più persone hanno scritto il testo può accadere che abbiano scelto, ad esempio, modalità diverse per mettere le virgolette o accentuare una parola che considerano importante, alcuni mettendola in maiuscolo, altri in corsivo…
Nella correzione bozze di testi lunghi, un buon metodo è fare una lista degli aspetti da controllare e leggere più volte il testo, focalizzandosi volta per volta su un elemento differente.
Controlla, tra l’altro:

  • le ripetizioni di un termine o di un nome proprio
  • la dicitura esatta di un prodotto, di un titolo professionale
  • nomi di battesimo e di cognomi
  • dati tecnici di prodotto, indirizzi, recapiti e località
  • la formattazione del testo e le spaziature tra i capoversi
  • le didascalie delle immagini
  • i grafici e le didascalie dei grafici.

Tempo permettendo, un buon metodo per una revisione efficace è inframezzare il lavoro di correzione con altre occupazioni. La seconda lettura va condotta dopo “aver dimenticato” la prima, perché sai bene che il cervello tende a non accorgersi più degli errori.

Hai altri consigli per la correzione di bozze di testi lunghi o hai problemi da segnalarmi?

Scrivimi