+39 340 078 7800 | info@claudiasilivestro.it

Scrivere un comunicato stampa per il web

Scrivere un comunicato stampa per il web, qualche anno fa, figurava come un nuovo modello da adottare per gli uffici stampa. Mentre blogger e social media manager studiavano gli sviluppi della Seo, al format tradizionale della nota per i giornalisti si aggiungevano indicazioni quasi inedite. Oggi, se cerchi in rete informazioni sull’argomento noti che cosa è accaduto, nel frattempo:

  • il comunicato stampa per il web è diventato occasione per spiegare ai principianti come si scrive un comunicato;
  • alcuni post sul comunicato stampa online si sono concentrati, invece, sul più generico tema della scrittura per Internet.

Che potesse esistere una formula specifica per la press release dedicata ai giornali on line era, tutto sommato, una buona idea. Che il comunicato dovesse, anche on line, distinguersi da post e altri contenuti del web e che dovesse restare ancorato allo schema originario, era comunque certo.
Come scrivere un comunicato stampa per il web, allora?

Scrivere un comunicato stampa per il web: le origini

I primi consigli per la stesura del comunicato stampa on line partivano da un presupposto: la press release è un testo nato molto prima di Internet, in un mondo in cui la rete non esisteva. Nulla di strano nel pensare che linguaggio, aspetto grafico, contenuti dovessero adattarsi a un nuovo canale.
Il tempo ha dimostrato che un buon comunicato stampa, scritto in linguaggio giornalistico, con una buona notizia e lo stile giusto, si adatta alla pubblicazione di un giornale on line in modo piuttosto facile.

Il web stesso, peraltro, è mutato ancora includendo le esigenze della lettura dai dispositivi mobili.
Un comunicato stampa per il web, nel 2021, a mio parere, trae vantaggio da questi criteri:

  • un titolo efficace, con una buona parola chiave o un’espressione chiave, in ottica Seo;
  • una suddivisione in paragrafi che aiuti la lettura;
  • nomi ed espressioni in neretto, sapientemente dosati per evidenziare gli aspetti importanti della notizia
  • frasi scorrevoli, non troppo lunghe, chiare, facili da leggere anche da mobile.

Il comunicato deve essere Seo-oriented?

Addetti stampa e giornalisti solo di recente hanno superato un tradizionale snobismo verso la scrittura per il web orientata alla Seo. Per la verità, oggi si leggono tendenze opposte: da una totale trascuratezza dei criteri per essere indicizzati si è passati a un proliferare di titoli acchiappa-clic, notizie studiate per richiamare l’attenzione, sino a sconfinare nella diffusione di fake news non verificate.
Di sicuro credo ci sia una via di mezzo tra il scimmiottare le tecniche più estreme del blogging di prima generazione – che oggi nessun buon blogger usa più – e l’utilizzo del linguaggio giornalistico classico.
Dunque, io non consiglio titoli come

“Scopri ora il prodotto migliore di sempre”

e neppure

“L’azienda X lancia sul mercato il più avanzato prodotto di gamma per la fascia di consumatori Y”.

Quanto alla Seo, ho sempre sospettato che un contenuto originale, che introduce la notizia all’inizio, sceglie una terminologia puntuale, adotta perifrasi e sinonimi al posto giusto, sia già un buon testo per il web. È probabile, però, che un addetto stampa a conoscenza del copywriting Seo oriented possa bilanciare il testo con risultati migliori rispetto a un autore che non sa nulla di web.

Il comunicato multimediale

Più interessante è la proposta di un comunicato stampa multimediale. Il comunicato stampa per il web diventa un modo per utilizzare le risorse della rete in modo più ricco: occasione per mandare grafici e immagini, ma anche brevi video, report lunghi per chi vuole approfondire, messaggi audio. Questo materiale si avvicina di più al modello di una cartella stampa, da diffondere tramite tecnologie Cloud o da personalizzare in relazione alle singole esigenze di un giornalista.

Scrivere un comunicato stampa per il web, in definitiva, deve essere visto come un obiettivo per ampliare gli orizzonti del lavoro di comunicazione. Le differenze tra giornali on line e testate cartacee tendono a sfumare e cambiano di continuo. Dal momento che, in ogni caso, il comunicato viene inviato via mail a tutti i giornalisti, quale che sia il loro giornale, la strada migliore è pensare a un comunicato stampa completo, scritto per un lettore del 2021, adatto a diverse fruizioni da canali diversi.