Sito istituzionale

Sito istituzionale: la sezione Notizie

Per sito istituzionale intendo il sito ufficiale di un’azienda, un ente pubblico, un’organizzazione culturale. Spesso si tratta di pagine Internet ben strutturate, ma poco aggiornate in una sezione strategica, quella delle notizie. Eppure, le News in un sito istituzionale possono fare la differenza, per l’indicizzazione e la visibilità nei motori di ricerca e nel rapporto con il lettore. In questo post vorrei darti alcuni consigli per aggiornare, con contenuti nuovi e originali, anche un sito che inizialmente avevi pensato come un sito vetrina.

Sito istituzionale: puoi fare di più

Sei l’addetto stampa di una piccola e media impresa, che sta per rinnovare il sito Internet aziendale. Oppure, curi le pubbliche relazioni di un ente locale. Ancora, fai il content manager di un’associazione culturale, un’organizzazione senza fini di lucro, un comitato di quartiere. Quando hai iniziato, ti è stato chiesto di curare pochi contenuti, per quello che doveva essere un sito semplice, “al massimo di 6 pagine”. Forse la sezione Notizie, Blog o News, non era nemmeno contemplata. La struttura del sito istituzionale era, all’inizio, chiara e sintetica e concepita come definitiva. Ha ancora senso avere un sito istituzionale così, senza aggiornamenti?

Aggiungi la sezione Notizie

Se il tuo webmaster non l’aveva già inserita nelle opzioni del sito, fai aggiungere un’area News. La chiamerai press room, se hai molti contatti con giornalisti e un ufficio stampa dedicato; notizie, se ti rivolgi ai tuoi partner o ai lettori. Attenzione: non parlo di una sezione per pubblicare le Google News o le notizie dell’ultim’ora. Questi contenuti sono importanti, se i tuoi utenti sono interessati all’attualità (per esempio, gli aggiornamenti fiscali per i commercialisti, notizie meteo o di pubblica utilità).
Per sezione Notizie in un sito istituzionale, però, io penso agli articoli che parlano della tua organizzazione, dalle novità di prodotto agli eventi sul territorio.
Già, ma come tenere aggiornata questa sezione? Come creare contenuti sempre differenti?

Cosa c’è di nuovo?

Se sei il responsabile delle comunicazioni in azienda, il primo passo è pensare a un piano editoriale condiviso con il direttore generale, i responsabili marketing, il social media manager. Alcune domande possono sembrare banali, ma sono utili per iniziare.

  • Qual è l’obiettivo del sito istituzionale?
  • Quali esigenze ha l’azienda o l’ente nell’anno in corso, per quanto riguarda la sua immagine?
  • Ci sono eventi, partecipazioni a fiere, appuntamenti di medio e lungo termine, che sono prioritari per l’organizzazione?
  • Quali destinatari è più importante raggiungere nei prossimi sei mesi?

Piano editoriale: un lavoro delicato

Per esperienza, ti dico che nelle piccole organizzazioni fare piani editoriali di sei mesi è già un ottimo risultato. Anche in realtà che meno dipendono da notizie di cronaca o di attualità, fare previsioni di medio periodo è spesso difficile. C’è anche chi ha contestato l’ossessione estrema per piani e calendari editoriali: ne ho già parlato in questo blog.
Quale che sia il tuo caso, il mio consiglio è intraprendere una bozza di piano editoriale, anche se non sarà rispettata.
Il piano ti serve da punto di partenza per definire una strategia: chiarire a chi sono rivolti i tuoi contenuti, che cosa vuoi comunicare e come. So cosa ti verrà risposto in azienda: “non abbiamo così tante notizie da pubblicare”. Sarà vero?

Trovare idee per la sezione Notizie

Se, prima di fare l’addetto stampa in azienda, hai lavorato come giornalista, non avrai problemi a trovare contenuti per il sito web. Le notizie, in un’azienda o in un ente pubblico, ci sono. Sono dove non ti hanno detto nulla: il tuo compito è scovarle.

Sono nell’incontro con un cliente straniero che una storia incredibile da raccontare. Nel retroscena per la progettazione di un prodotto nuovo.
Oppure, nelle tendenze di mercato del tuo settore. Nelle statistiche sulle abitudini dei consumatori, se hai un prodotto rivolto al cliente finale.

Ancora, nell’evento di paese per il quale la tua azienda è sponsor da decenni e quasi si dimenticava di dirtelo. Nell’operaio che il mese prossimo compie i quarant’anni di lavoro nella stessa ditta.

Per aggiornare e far cambiare volto al tuo sito istituzionale basterà mettersi dal punto di vista del cliente e rispondere ad alcune domande.
A proposito, hai provato a fare social media listening, per scoprire cosa si dice della tua organizzazione nei social media?

L’area News dedicata ai partner

Se il sito istituzionale è di un’azienda specializzata, con una forte vocazione business to business, i contenuti della sezione Notizie potrebbero essere molto verticali. Saranno, cioè, testi e notizie tecnici, aggiornamenti di un segmento di mercato, informazioni specialistiche non rivolte al grande pubblico. Se queste informazioni sono utili non solo alla cerchia di partner e consulenti aziendali, ma anche a tutti gli altri specialisti di settore, la sezione Notizie del sito istituzionale è un contesto opportuno.
Se, invece, si tratta di notizie che riguardano esclusivamente l’azienda, come incontri formativi o di relazioni interne, sarà meglio creare un’area riservata. La sezione Notizie del sito web, in chiaro, è sempre disponibile a tutti e non è il luogo giusto per comunicazioni interne!

Sito istituzionale: monitora i dati di accesso

Anche se l’obiettivo principale dell’azienda è un altro, anche se non è focalizzata sulla comunicazione sul web, anche se non fa social media marketing, ti consiglio di controllare i dati di Google Analytics sul tuo sito. Potresti avere delle sorprese, soprattutto se esamini i contenuti più letti. I dati ti daranno anche delle idee per progettare nuovi contenuti.

Hai bisogno di una mano per scrivere le notizie del sito? Scrivimi, ti aspetto.